Geopiano isometrico

Geopiano isometrico

Geopiano isometrico

Cos’è?

È una risorsa didattica creata dal matematico egiziano Caleb Gattegno nel 1960 che ci permette introdurre i concetti geometrici attraverso l’uso di mani e dita. Questo favorisce una maggiore comprensione di tutti quei concetti astratti che generalmente inducono gli alunni all’errore.

Si tratta di un tabellone con sporgenze situate nei vertici di triangoli equilateri, formando una trama triangolare, con punti equidistanti tra di loro.

Su questa trama si possono agganciare gli elastici, che ci permetteranno di rappresentare le diverse figure, così da scoprire la relazione tra superficie e volume, approfondire e comprendere meglio i concetti di aree e piani geometrici e associare i contenuti della geometria all’algebra e al calcolo.

Cosa sviluppa?

– Offre l’opportunità di esplorare concretamente un gran numero di figure, esercitando contemporaneamente la motricità e la coordinazione muscolare fine.

– Permette la formazione, la trasformazione e l’annullamento di figure con molta velocità, modificando solo i punti di appoggio degli elastici.

– Favorisce l’acquisizione di concetti basati sull’osservazione delle figure create.

– Offre la possibilità di orientare il tabellone da diversi angoli, permette il riconoscimento di ciò che si è rappresentato da diversi punti di vista.

– Promuove la creatività, poiché agevola l’indagine personale.

Per approfondire meglio queste attività, si possono scaricare le istruzioni complete:

Image

Per chi è?

Si può iniziare a usare nei primi anni di scuola, anche se è consigliato soprattutto a partire dai 11-12 anni (primi 2 anni della Scuola Secondaria di Primo Grado).

Sono necessarie molte ore di lavoro, per poter sperimentare con il geopiano, prima di iniziare attività più impegnative.

Ai piccoli piace creare figure, lettere o semplici disegni. I bambini e le bambine più grandi, invece, creeranno disegni e progetti più complessi.

Scopriranno proprietà matematiche che verranno rafforzate successivamente e con esercizi specifici.

Come si gioca?

Con il Geopiano Isometrico sono possibili molteplici attività:

– Libertà di costruzione: utilizzo degli elastici per creare disegni a piacere e lavorare sulla psicomotricità fine.

– Rappresentazione di forme geometriche: uso degli elastici per lavorare sulla geometria del piano e sui concetti matematici basici: scalare, spostare, simmetria, ecc.

– Rappresentazione di figure geometriche volumetriche di base come, per esempio, cubi, parallelepipedi o piramidi.

– Scoprire nuove figure geometriche volumetriche attraverso la costruzione dei piani: partendo da figure date, si potrà ottenere la rispettiva rappresentazione volumetrica costruendo ognuno dei lati con gli elastici.

– Scoprire nuove figure geometriche volumetriche partendo da ciò che si vede: questa è la maniera più divertente e complessa per scoprire una figura tridimensionale partendo dalla vista della base, del frontale e del profilo

Descarga las instrucciones
Image

¿Te gusta?

Visita nuestra tienda

lse